mercoledì 5 marzo 2014

la grande...

che poi da cosa ci accorgiamo che un film è comprensibile o incomprensibile al grande pubblico? magari se alle 10 di sera, dopo appena mezz'ora dall'inizio del film in tv, ti arriva un sms con scritto "vi piace il film?". eh si a me è successo così, ieri sera mentre guardavo per la prima volta il film di Sorrentino. no al cinema non l'ho visto, anche perchè credo che con l'avvento del genio del male almeno per i prossimi 2 lustri le poche volte che andremo al cinema sarà solo per film d'animazione! e quindi poi cosa rispondi all'sms?rispondi di si che ti piace, che più che non piacere probabilmente è un pò difficile da capire, che mi rendo conto che i due concetti spesso si accavallino.
la ricerca sempre di qualcosa di più: il successo, i soldi, le donne, le feste, a un certo punto tutto questo non basta più. perchè quel libro che ha scritto milioni di anni fa si se lo ricorda qualcuno ma la verità è che non ha scritto più. tanti intorno cominciano a morire, qualcuno ha una nuova compagna con la quale la sera semplicemente guarda la tv, e cerca la guida spirituale di un cardinale che crede di essere la Parodi o la Clerici, mentre poi incontra una missionaria centenaria che mangia solo radici perchè le "radici sono importanti" e si accorge che ciò che lo fa stare bene è immaginare che il soffitto sia il mare...
un pò contorto è vero, felliniano direi, ma sapete qual'è la cosa più bella? che ieri il mio maritozzo ha sacrificato la visione dei fantastici 4 per guardarlo insieme a me e cosa ancora più straordinaria gli è piaciuto.
questa è la grande bellezza...

francy

Nessun commento:

Posta un commento