mercoledì 30 maggio 2012

i meravigliosi dialoghi di luisa sofia

arrivano le prime frasi di senso semi-compiuto

ieri pomeriggio prendendosi il ciuccio: - "è mio, no di isa"
per la serie fai pace col cervello figlia mia, litiga anche con se stessa per stabilire di chi sia il ciuccio

stamattina uscendo di casa con ancora un pezzetto di croissant in mano le si avvicina il cane, a distanza di sicurezza stabilita da lui perchè non si fida, quindi semi implorante ma non invadente, lei gli fa: - "a poldo, no a isa"
anche qua il mio tesoro deve sempre farsi riconoscere per lo splendido e generoso carattere, e soprattutto perchè parla di sè in terza persona???

francy

1 commento:

  1. ciao luisa sofia di nonno
    a poldo gli devi dire "chi d'azzardasa a mindi pigai sa brioche se mottu e interrau".
    ciao bella di nonno

    RispondiElimina