venerdì 7 dicembre 2012

come Sabrina

lei, la peste alias la bambina più brava della scuola per le maestre, in questo momento vive in una specie di limbo...


come Sabrina Fairchild che non era nè della casa ma neanche del garage, la nostra piccola belva non è nè della scuola materna ma neanche del nido.
e quindi succede che per molte attività sta coi bimbi grandi perchè lei, cari miei, è indipendente, ascolta e partecipa alla lezione.
ma poi ci sono dei momenti che proprio non ce la fa e alla domanda vuoi giocare? scatta come un fulmine verso la classe del nido desiderosa ancora di giocare con le amiche un pò più piccole (magari anche solo di 6 mesi) che la reclamano a gran voce. ma fa anche da spalla su cui piangere alla compagnetta che ha avuto un'improvvisa regressione allo stadio infantile causa arrivo fratellino e che ha bisogno di giocare con i piccoli ma vuole vicino a sè la sua amica luisa.
la bellezza di fare i grandissimi passi avanti ma anche la libertà sacrosanta, alla veneranda età di ben 2 anni e mezzo, di voler solo giocare...
e scusatemi se è poco

 
francy

9 commenti:

  1. giusto. giustissimo! La foto natalizia è carinissima!

    RispondiElimina
  2. Brave le educatrici che consentono certi "sconfinamenti" :) e anche la fortuna di avere nido e materna nello stesso posto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero,mi sono piaciute molto in questo le maestre permetterle di andare un pò di là e pò di qua!!!se le risorse economiche lo permetteranno continuerà li anche la materna...

      francy

      Elimina
  3. Patatona!!! comunque è vero... ottime educatrici!

    RispondiElimina
  4. Giocare e' un lavoro serio!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. mi dai l indirizzo di questo nido-materna che vengo anche io a giocare?????

    RispondiElimina
  6. Brave queste maestre, a trovarle maestre così!!!!!
    Lei, "la peste" è uno spettacolo! ^_^

    RispondiElimina