martedì 25 dicembre 2012

recite, regali, sorprese, capricci

andiamo con ordine.

venerdì da incubo. io che passo tutta la mattinata e il primo pomeriggio entra e esci da vari uffici con l'ansia di non arrivare in orario alla scuola di luisa per assistere a questa benedetta sorpresa. infatti così è stato. sono arrivata tardi. meno male che la sorpresa era il dvd delle varie canzoncine natalizie dei bimbi che veniva trasmesso in una delle aule della scuola, ma che poi per fortuna ci hanno anche dato... devo dire che sono rimasta piacevolmente stupita dalla belvetta. che ha alternato momenti in un cui si faceva allegramente i fattacci suoi (pochi) ad altri in cui partecipava e collaborava alla buona riuscita del dvd di natale, meglio di un film a puntate dei fratelli vanzina... e non ho neanche pianto.

non so perchè per mio nipote piangevo sempre e per lei no. dev'essere perchè mi ricordo di tutto quello che mi fa passare quando ha le balle girate. non c'è niente da fare un conto è fare la zia e non avere responsabilità, un altro è fare la mamma e conoscere i retroscena!

e ora dopo il gran caos di venerdi ci buttiamo nel gran caos dei giorni di natale. uno dei pochi momenti di relax: sabato pomeriggio al cinema con maritozzo a vedere lo hobbit in 3d. sono uscita dal cinema col sorriso stampato in faccia come un bambino che esce da un negozio di giocattoli con la play station in una mano e la wii nell'altra. ovviamente non racconto nulla, tantomeno il finale anche perchè non lo sapremo prima di aver visto gli altri 2 film, ma intanto vi dico che gli elfi sono un pò stronzi, il re dei nani è un gran gnocco e ci sono 3 orchi che sembrano i 3 giudici di master chef, che discutono su come sia meglio condire i nani arrosto...

cena della vigilia passata in un'innaturale tranquillità. innaturale perchè con 3 bimbi uno di 4 anni, una di 2 e mezzo e una di 1 e mezzo uno si aspetta di passare una serata che al confronto le avventure di bilbo beggins sono un'allegra passeggiata nel parco. e invece? sembravamo nella casa di tata matilda (alla fine del film). hanno ballato, mangiato, giocato, pasticciato e aspettato babbo natale che è arrivato, ha suonato il campanello e se n'è andato perchè aveva troppo da fare. in compenso ha lasciato un bel pò di regali...

ma tutta questa euforia e idillio il genio del male ce li ha fatti scontare stamattina. dopo aver scartato i regali è iniziato un concerto di capricci che non vi sto a dire. ma, capricci capricci di quelli senza motivo e con tanto di pianto con lacrime forzate, piedi pestati, "mamma in braccio", inseguimenti con curve ad effetto a causa del mio totale ignoramento... diamo la scusa al fatto che abbiamo fatto le ore piccole che tanto qua a qualcosa bisogna pur attaccarsi.

intanto io mi godo questo momento di relax tutto per me: il mio blog, la mia cioccolata amorevolmente preparata per me dal mio maritozzo anche se ha da dire perchè la voglio dolce, mamma e papà che guardano i legnanesi che gli piacciono tanto, il suddetto maritozzo che traffica col cellulare e, ovviamente a rendere tutto questo possibile, luisa che è già a letto...

ragazzi, meglio di così... buon natale!

francy

2 commenti:

  1. Dire che per noi e andata un tantino diversa e' un eufemismo!!!!!!!!!! Non so se avrò il coraggio di scriverci un post!!!! Ma alla fine siamo sopravvissuti!!!!! Un bacio grande e ancora Buone Feste.....perché non è mica finita qui?!?!? :-))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no ma non so se si è capito ma ci sono stati veri e propri momenti di delirio e come dici tu non è ancora finita...buona prossima sopravvivenza!!!

      francy

      Elimina