martedì 26 luglio 2011

come cambiano le prospettive

eh si è proprio vero quello che si dice di quando si diventa genitori o meglio, apprendisti genitori come siamo ancora noi. ti cambiano tutti i punti di vista. qualche sera fa ho preso la brillante decisione di guardare un film che parla di 6 amici evidentemente non particolarmente acuti che, in gita su un mega yacht nel mezzo dell'oceano, si tuffano in mare ma non fanno scendere la scaletta e quindi rimangono in ammollo per diverso tempo fino a lasciarci le penne. e fin qui niente di che, se non fosse che una di queste aveva a bordo una bambina di pochi mesi che, rimasta lì da sola continuava a piangere disperata ovviamente. non potete capire l'angoscia nel sentire quel pianto e pensare a quella bambina sola e indifesa. ci sono due punti fondamentali nella questione: il primo è che lo so che è un film e che è tutto finto. ma io non pensavo a quella bambina pensavo alla mia. il secondo è che io sono anche di quelle che la lasciano piangere, non mi faccio fregare da ogni frigno. però pensare a luisa e me in quella situazione... mi ha preso un'ansia, ho anche dormito male. mi sa che non è che cambiano le prospettive, diventiamo proprio scemi!!!!!!!
francy

Nessun commento:

Posta un commento